Come creare una presentazione efficace


Quando si tiene una lezione è molto utile, a volte indispensabile, creare dei ancoraggi visivi di quello che si sta dicendo con una presentazione che scorra dietro di te. In questo articolo vediamo cosa è importante tenere in considerazione quando se ne crea una.

Creare una presentazione è abbastanza facile, presuppone però che terrai il corso in un ambiente provvisto di proiettore, pc e telo (o muro) su cui proiettare (leggi anche Come scegliere la location giusta per il tuo corso). Se tieni il corso in un hotel non dovresti avere problemi, altrimenti dovrai portare tu questo materiale.

Ecco qualche consiglio per creare delle slide efficaci e qualche link a siti dove creare le tue presentazioni.

Come deve essere fatta una buona presentazione?

  1. Poco testo. Nelle slide devi inserire solo le parole chiave di quello che dirai, che poi esporrai tu a voce.
  2. Linguaggio semplice. Non usare paroloni e termini troppo tecnici, a meno che tu non ne debba spiegare il significato.
  3. Stai attento al colore dello sfondo e del testo. Il testo deve risaltare bene sullo sfondo per non affaticare l’occhio di chi legge. Quindi evita colori troppo simili e troppo stravaganti, il contrasto migliore e più rilassante è blu su bianco.
  4. Se usi Power Point non usare troppi effetti. Magari usane uno per la transizione delle slide e basta.
  5. Associa ad ogni slide un’immagine che espliciti il concetto. Io preferisco questo all’uso di temi e cornici solo decorative.
  6. Se puoi inserisci anche qualche video. Ogni tanto, sempre per spiegare un concetto, usa spezzoni di film o altri video, aiuteranno a mantenere viva l’attenzione.

Ecco qualche programma con cui creare le tue slide

  1. Il sempreverde Power Point. Dovresti averlo nel tuo pacchetto Office, è semplice da usare e intuitivo, ma esiste anche la versione online
  2. Prezi. Online e facile da usare, puoi realizzare delle animazioni spettacolari.
  3. Keynote. Se usi Apple è la versione online dell’app.
  4. Slides. Il programma più semplice e pulito.

Poi il grande lavoro lo farai parlando ed esponendo in maniera chiara senza far addormentare i tuoi allievi!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli e ricevere l’ebook “5 passi per diventare un formatore professionista” in regalo, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *