Come diventare un formatore del benessere in 5 mosse


Vorresti provare a diventare un formatore del benessere? Sei già un operatore e vorresti creare un tuo corso? Ecco 5 consigli che potrebbero esserti utili.

Per lavorare nel settore della formazione devi avere le idee molto chiare e anche una buona dose di conoscenze del tuo ambito e di competenze.

Il settore olistico è sicuramente in grande crescita, sempre più persone fanno attenzione alla propria salute e si interessano dei tanti argomenti che questo ambito presenta.

Se sei già un operatore, puoi pensare di allargare la tua “offerta” proponendo un corso in cui spieghi i benefici dei tuoi trattamenti e dai altri consigli utili.

Come diventare un formatore del benessere: formarsi e non improvvisarsi

Fondamentale è essere preparati, sia per una correttezza personale, sia perché le persone oggi sono molto informate e capiscono subito se sei competente oppure no. 

Non basta un semplice corso, ma servono anni di studi per essere credibili e affidabili. Per questo ti esorto prima a formarti bene e molto e solo dopo a metterti a lavorare.

Creatività

Bisogna differenziarsi sempre, cerca ci creare un corso che sia innovativo e poco sentito. 

Sicuramente ti potrà aiutare la contaminazione con altri settori. Spesso la creatività deriva semplicemente nell’applicare qualcosa che si fa un ambito in un contesto completamente diverso.

Crea una tua immagine

Soprattutto se sei alle prime armi, devi creati un’immagine online, altrimenti non sarai credibile. Quindi un sito e almeno una pagina FB (e anche un profilo LinkedIn) sono d’obbligo.

Lì dovrai scrivere chi sei, cosa fai e soprattutto far capire i benefici di quello che proponi. Le persone non comprano una cosa in sé, comprano un risultato.

Fare una riflessione su quello che fai e cosa va a risolvere ti aiuterà a capire meglio le persone a cui ti rivolgi e quindi dove veicolare bene il tuo messaggio (ovvero trovare i posti in cui circolano le persone interessate a comprare ciò che proponi).

Crea il tuo corso

Cerca di creare qualcosa di originale, che sia il più possibile interattivo e coinvolgente. In questi articoli puoi trovare qualche spunto.

Imparare giocando (anche da adulti)

Flipped classroom: inverti la lezione!

Pensa anche di organizzare delle presentazioni gratuite in cui mostri quello che fai e a cosa serve in modo da sciogliere i dubbi di chi è più diffidente.

Partecipa ad eventi

Trova eventi o corsi del tuo settore e partecipa. Lì troverai persone in linea con quello che proponi e ti sarà più facile allargare la tua rete di contatti.

In questo articolo puoi trovare qualche spunto in più Come costruire una rete di relazioni.

Cosa ne pensi? Hai qualche altro consiglio da suggerire?

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli e ricevere l’ebook “5 passi per diventare un formatore professionista” in regalo, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *