Come organizzare il giorno del corso


In questo articolo ti mostro come organizzare il giorno del corso. Sembra semplice ma se non sei preparato su cosa fare potresti essere travolto dal turbine dell’emozione e dimenticare passi importanti.

Ci sei arrivato! Hai promosso il tuo corso (leggi anche Come promuovere la tua attività di formatore) e hai avuto qualche iscrizione, magari se è il tuo primo corso non hai molti partecipanti ma l’importante è iniziare. Molto probabilmente sei da solo a gestire i partecipanti, quindi cosa fare?

L’appuntamento è alle 9.00 ma sicuramente dovrai aspettare qualche minuto perché tutti arrivino. Mentre prepari tutto il materiale e man mano che i partecipanti si presentano, ti consiglio di iniziare a parlarci, a capire che tipi sono, perché sono venuti, magari anche come hanno saputo del corso (questo lo farai meglio alla fine). Parla anche un po’ di te, ovviamente.

Sono arrivati tutti e puoi iniziare il tuo corso. Se il corso dura tutta la giornata, avrai diviso il programma in due parti, mattina e pomeriggio, con una pausa pranzo.

Prima parte

L’orario deve essere chiaro già prima del corso. Infatti è bene inviare una mail di conferma a chi si iscrive con tutte le informazioni necessarie, tra cui location, orari, come organizzarsi per la pausa pranzo e altre cose che ritieni necessarie.

Riguardo la pausa pranzo, se il corso è molto informale puoi proporre anche di condividere qualcosa tutti insieme (questo l’ho visto fare tante volte ma devo dire che non piace molto). Oppure puoi raccogliere le adesioni e prenotare in un posto vicino alla sede del corso. Se il corso si tiene in un hotel puoi pensare di trattare un pacchetto con la struttura comprensivo di affitto sala e pranzo. Ti consiglio di farti fare un menù semplice, un primo leggero o un secondo con un contorno, acqua e caffè, e di provare a spuntare un prezzo vantaggioso visto che sarete in parecchie persone. Questo ti sarà più facile in un hotel dove c’è anche l’affitto della sala.

Seconda parte

Dopo la pausa pranzo, lascia un momento di socialità ai corsisti. Sono caldi, emozionati dal corso e avranno anche diverse domande per te. E’ un momento molto buono per iniziare a parlare degli altri tuoi corsi o servizi. Senza esagerare ovviamente, la vendita non deve essere mai troppo forzata.

Quando senti che è il momento giusto, puoi riprendere la sessione del pomeriggio.

Chiusura del corso

Sei arrivato alla fine della giornata di formazione, pensi che sia finita e invece questo è il momento più importante.

Innanzitutto, devi stimolare qualche feedback orale, senza forzare, su cosa è piaciuto e cosa no. Dopodiché devi distribuire dei questionari di gradimento (qui ti spiego come fare un buon questionario di gradimento) da compilare in cui, con delle domande, stimoli le persone a dirti cosa è andato bene e cosa no.

Nel questionario deve essere anche presente uno spazio in cui possano lasciarti la loro e-mail per essere informati sui prossimi articoli, corsi, laboratori che organizzerai. Questo è ovviamente importantissimo perché otterrai dei contatti di persone che ti hanno conosciuto e ascoltato, quindi sicuramente più caldi di quelli che puoi trovare nel web.

Un’altra cosa molto importante è quella di avere sempre qualcosa di prossimo da vendere. Non lasciarli andare via senza materiale informativo sui tuoi prossimi corsi, è il momento migliore per raccogliere altre iscrizioni.

Il giorno dopo sarebbe importante inviare una mail di ringraziamento con qualche foto, se ne hai fatte, link dove acquistare i libri che hai citato (puoi farti un account Amazon per ricevere qualche provvigione), risorse che hai creato tu e il reminder dei tuoi prossimi corsi con il link per iscriversi.

 

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli e ricevere l’ebook “5 passi per diventare un formatore professionista” in regalo, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *