Imparare giocando (anche da adulti)


Imparare giocando è una tecnica vincente anche quando si insegna a degli adulti. Vediamo come e perché

Giocare è un fenomeno “globale”, cioè integra al proprio interno, con diverse prevalenze a seconda della tipologia, molteplici componenti, affettive, cognitive ed emotive.

I vantaggi di imparare giocando

Il gioco coinvolge e permette di essere protagonisti, cosa che interessa molto di più di una semplice lezione frontale (leggi anche 5 modi per mantenere alta l’attenzione). 

Aiuta anche fissare meglio i concetti appena esposti, quindi è bene intermezzare al lezione classica a momenti di gioco.

Questo permette di:

  • mantenere alta l’attenzione
  • capire bene e mettere in pratica quello che si è detto
  • svegliarsi un po’ durante la lezione
  • divertirsi

Sperimentando qualcosa con l’attività ludica, questo rimane impresso più facilmente, il gioco, infatti,è un ottimo mediatore di conoscenza.

Come organizzare la lezione

Non sto dicendo di far giocare per tutta la lezione, ma di intervallare le spiegazioni con degli esercizi sotto forma di gioco, che può essere individuale o anche a squadre.

La tipologia di giochi varia molto in base a quello che si sta spiegando, però un cosa sicuramente abbastanza facile da organizzare sono dei brevi quiz per testare e fissare le informazioni date fino a quel momento. 

Il quiz può essere interessante anche proporlo alla fine delle lezione dividendo i partecipanti in due o più squadre, creando una sorta di gara in modo che la componente di sfida dia uno stimolo in più.

Se i concetti del corso e lo spazio dell’aula lo permettono, si possono organizzare anche che dei giochi più “fisici”, in cui far alzare e muovere i partecipanti.

Si può proporre un gioco anche per esemplificare e spiegare meglio un concetto, per far testare nella pratica qualcosa che si sta dicendo, ad esempio.

Sicuramente la nostra società sottovaluta il valore e il potere del gioco, soprattutto il suo risvolto pratico. Non è solo un’attività da bambini ma anche gli adulti possono trarne molto beneficio.

Fammi sapere cosa ne pensi e magari scrivi nei commenti se ti è mai capitato di fare un gioco durante un corso e, se sì, quale.

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli e ricevere l’ebook “5 passi per diventare un formatore professionista” in regalo, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *