Come scrivere un questionario di gradimento


Come scrivere un questionario di gradimento. Ho detto più volte quanto sia importante chiedere a fine corso ai partecipanti le loro impressioni. Oltre al fatto che avere un loro contatto ti tornerà utile successivamente. In questo articolo ti spiego come fare.

Innanzitutto, devi preparare prima del corso un modello da stampare e distribuire ai partecipanti alla fine del corso (vuoi sapere come convincere il tuo target a partecipare al tuo corso? Leggi qui). Può essere anche un A5, se non hai molte cose da scrivere o un A4 se ne hai di più.

Ti fornisco di seguito quali sono secondo me le parti che non possono mancare, ma ovviamente devi personalizzarlo in base al tuo business.

Logo

In altro al centro deve essere ben visibile il tuo logo e il tuo pay-off, meglio se a colori

Dati anagrafici

Subito sotto devi chiedere quali sono i dati anagrafici del corsista, potresti averli già, oppure no, ti servirà comunque per completare la sua anagrafica. I dati ovviamente sono: nome, cognome, via, città, e-mail e numero di telefono. Alla fine del modulo dovrai far presente che la mail potrebbe essere utilizzata per inviare materiale informativo e che non verrà ceduta a terzi con questa dicitura

Acconsento all’uso dei miei dati secondo la legge n. 675 del 31 dicembre 1996. I dati forniti verranno usati per inviare informazioni su ……………… (nome del tuo business) e non verranno ceduti a terzi. Tali informazioni verranno inviate tramite ……………… (nome del mailer) da cui è possibile disiscriversi in qualsiasi momento.

e lasciare che la persona possa barrare sì o no.

Ovviamente, nel tuo database di newsletter potrai tenere solamente quelli che hanno barrato sì.

Gradimento del corso

Adesso la parte in cui chiedi cosa hanno pensato del corso. Puoi fare domande con risposte aperte, ma è sempre rischioso, oppure domande chiuse con una serie di opzioni. Il rischio delle risposte aperte è soprattutto non riuscire a capire la calligrafia (sembra banale, ma il problema esiste!), e poi di non ricevere la giusta risposta o una risposta decifrabile.

Alcune domande potrebbero essere:

Come definiresti il corso?

Cosa ti è piaciuto di più?

Cosa di meno?

Lo consiglieresti? Perché?

Quali sono stati i benefeci?

Che cosa diresti del docente?

Cosa ne pensi del materiale distribuito? (questo se hai dato quaderni, dispense, penne, altrimenti non è necessario)

Cosa ne pensi della location? (se hai scelto una location particolare)

Devi inserire tu, poi, 3/4 opzioni tra cui scegliere, in base al tuo business e in base a cosa ti interessa sapere.

Altri corsi

Non dimenticare di chiedere anche se gli piacerebbe partecipare anche ad altri corsi che tieni e che dovresti anche avere programmati a breve, in modo da poter raccogliere già iscrizioni alla fine del corso.

Commento libero

Puoi anche lasciare qualche riga di commento libero, cosicché chi vuole possa scrivere qualcosa di più che magari non hai chiesto.

Footer

Alla fine del questionario, ci devono essere tutti i tuoi contatti: sito, e-mail, mero di telefono, contatti social e non dimenticare la dicitura della privacy con le caselle sì – no che ho scritto sopra.

Inoltre, insieme al modulo di gradimento dovresti distribuire qualche brochure dei tuoi prossimi corsi in cui spieghi meglio cosa tratterai ad ogni corso e perché iscriversi.

 

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli e ricevere l’ebook “5 passi per diventare un formatore professionista” in regalo, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *